mk governo boliviano che il 58% d

governo boliviano che il 58% del paese è dedicata a usi tradizionali delle piantagioni di coca

la paz, bolivia, uno studio pubblicato mercoledì dal governo della bolivia: il 58% del paese e delle piantagioni di coca è dedicata a usi tradizionali, il che significa che il resto è trasformato in cocaina.

la tanto attesa unione europea finanziato uno studio detto il 31 per cento della bolivia mk 10 milioni di persone che consumano la coca, un leggero stimolante usato nei rituali religiosi e masticato e prese in tè per combattere l’affaticamento e mal di montagna.

morales, che è entrata in carica nel gennaio 2006, rimane a capo di una mk coca coltivatori e il nucleo dell’unione eletto nella regione di coca crescente chapare, mk dove aveva pubblicato lo studio martedi ‘sera.

il presidente ha affermato che per soddisfare i bisogni classici, la bolivia ha bisogno di quattro quinti dei 25.300 ettari (98 miglia quadrate) di coca che erano coltivate nel 2012.

la bolivia è l’opposizione non dice di più di 6000 ettari necessari per usi tradizionali.il governo ha molto insistito bolivia rispettare la propria legge, che specifica che 12.000 ettari possono essere coltivate legalmente.quest’anno, washington bloccato tutti contro la droga e aiuti alla bolivia dopo ritenendo morales “governo un fallimento nel soddisfare gli obblighi sanciti dal trattato nella lotta contro il traffico illecito delle droghe.ambasciatore, accusati di incitare i suoi avversari politici.

la bolivia è il mondo 3 coca produttore, a seguito di perù e colombia.le nazioni unite dice governo boliviano eradicazione sforzi sono diminuite le dimensioni del paese delle piantagioni di coca per due anni consecutivi.

le forze dell’ordine internazionale che la bolivia ha un crescent mk e traffico di droga, con tanto di cocaina trasformati nel suo territorio originario del perù.

i principali mercati di cocaina proveniente o transitano in bolivia e brasile, argentina e in europa, con tanto di droga per essere introdotto in africa occidentale.